Mountain bike Piemonte - Pinerolese  
Colle del Besso (da Villar Perosa)  

Il percorso

 

Lunghezza: 37,05 km
Tempo percorrenza: 5h
Tipo: asfalto 12,49 Km (34%) - sterrato 24,56 (54%)
Dislivello: circa 1220 metri
Difficoltà: media
Cartografia: Carta dei sentieri e stradale 1:25.000 n. 6 Pinerolese Val Sangone - Fraternali Editore
Periodo consigliato: primavera, estate, autunno
Localita' di partenza: parcheggio dietro al cimitero di Villar Perosa (via U. Foscolo, borgata Caserme).
Descrizione: la parte più interessante di questo itinerario è sicuramente la discesa tecnica sul sentiero dei 7 ponti che corre lungo il rio Gleisassa. Molti di questi sono stati ricostruiti, utilizzando a volte l'acciaio, a seguito dei danni riportati in occasione delle piene del corso d'acqua. Nei pressi della partenza segnaliamo la bella chiesa di San Pietro in vincoli che domina dall'alto l'abitato di Villar Perosa. Dall'inizio di via U. Foscolo (0 km), iniziamo a salire a monte della borgata Caserme e, ad un bivio, teniamo la sinistra (0,26 - dall'altra parte indicazioni per La Croce). Giunti ad un pilone (0,63) prendiamo il primo sterrato del giro che presenta una pendenza di un certo impegno. Al suo termine andiamo a sinistra (1,07) passando le borgate Serrebonetto e Sollieri. Quindi svoltiamo a destra (1,90) per Varam, Roccafortuna e Maurel. Al km 4,8 teniamo la strada più in piano che a sinistra porta su quella (6,37) che da Dubbione conduce al colle Lubè. Presso quest'ultimo (7,54) prendiamo a sinistra sino al Crò (9,01) dove proseguiamo per Forte/Coccheria. Attenzione però, dopo 150 metri, ad imboccare una sterrata sulla destra (9,16). Dopo un lungo tratto si lascia una deviazione sulla sinistra (11,58 - seguire cartello MTB III) raggiungendo il Colletto (12,57). Da qui si va a sinistra per Pra l'Abbà (13,06). Dopo neanche un centinaio di metri dal Colletto, una deviazione facoltativa con indicazioni per colle Sperina, porta in pochi minuti al punto panoramico sul monte 7 Confini. Da Pra l'Abbà si prosegue per il colle Ceresera (13,68). Da questo si va diritto affrontando circa 1 km di pendenza molto sostenuta e poi, con un facile traverso, arriviamo ad un nuovo bivio (15,85): a sinistra c'è il colle La Maddalena mentre a destra raggiungiamo il panoramico colle del Besso (16,20), posto tra il monte Sartetto ed il monte Paletto. Mancando gli alberi, la visuale risulta piuttosto ampia. Ritornati al colle Ceresera (18,71) prendiamo la sterrata a destra con indicazioni Gran Dubbione. Con un ultimo breve tratto di sentiero si perviene a Carla (di quà). Passiamo a sinistra delle case e poi seguiamo la sterrata di accesso (21,11). Ignorato il bivio per Bertairola (21,89), si continua per Grangetta e Traversi. Lasciata la deviazione per Serremoretto (23,99) si giunge a Rocceria dove imbocchiamo il sentiero "347A" sulla sinistra con indicazioni per prato del Visch, a tratti impegnativo per presenza di pietre e salti. Si transita sui 7 ponti, tutti sul rio Gleisassa ad eccezione del quinto sul rio Chiabreirol. Al termine del sentiero si prende la sterrata di destra (26,60 - l'altra è il proseguimento del "347A") mentre poco dopo si ignora la strada che a destra (26,68) porta a Longhi/Serremarchetto. Giunti alla cappella di Serforan si tiene il sentiero più a destra (27,48), quindi si ignorano a destra le indicazioni per il forno sociale (27,68). Al cartello della località Tagliaretto si va diritto (28,14) su uno sterrato che prosegue in saliscendi. Al bivio su asfalto che segue si scende a sinistra (30,12), quindi al primo tornante si va diritto su sentiero tra le case della borgata Giustetti (30,25). Oltre questa si risale alla strada asfaltata che a sinistra (30,45) scende verso il fondovalle. Ad un quadrivio si procede diritto (31,89), quindi si lasciano a destra le indicazioni del percorso "Via Napoleonica" (32,50), poi si va ancora a sinistra (32,72). Al termine della discesa, percorrendo la via Ugo Paolasso (33,20), raggiungiamo la SR23 che seguiamo a sinistra (33,26). Ad una rotonda (34,00) andiamo a sinistra per l'abitato di Dubbione e, superato il ponte sul rio del Gran Dubbione, prendiamo a sinistra la via Serre (34,54). Continuiamo sempre diritto per le borgate Pascal e Viotti giungendo, lungo la via Juvarra, all'incrocio nei pressi del cimitero di Villar Perosa (36,82), dove andiamo a sinistra per Pra Martino. Nei pressi del cartello della località Caserme si va a sinistra (37,00) arrivando all'incrocio con via U. Foscolo (37,05) dal quale eravamo partiti.
Foto in alto: colle del Besso

Mappa:   Interattiva   PDF
Traccia GPS:   GPX
 

ul
Altimetria  

 

Galleria fotografica

 

il pilone dove inizia il primo sterrato

il sentiero per Carla (di quà)
 

Carla (di quà)

il primo ponte in legno (sentiero dei 7 ponti)
 

ponte tibetano in acciaio (sentiero dei 7 ponti)

sentiero dei 7 ponti
 

sentiero dei 7 ponti

cappella di Serforan
 
Indice percorsi  
Per suggerimenti, idee, commenti contattatemi: E-mail
Vietato qualsiasi uso di testi e immagini contenuti in questa pagina senza consenso dell'Autore
Si declina qualsiasi responsabilita' per eventuali errori, imprecisioni, incidenti e danni di ogni sorta
Ultimo aggiornamento: 30 luglio
2019